Per i segni superficiali, tipicamente dovuti a sfregamento che non abbia asportato la protezione, per Concreo si può utilizzare lana d’acciaio 0000 (4 zeri), esercitando un leggero sfregamento per ridare omogeneità alla superficie, facendo attenzione a non insistere troppo in uno stesso punto per non intaccare la protezione superficiale. Dopo tale operazione è necessario rimuovere con aria o con un panno morbido imbevuto con detergente neutro i residui della lana e, se necessario, passare successivamente in modo rapido, e senza applicare alcuna pressione, uno straccio morbido leggermente inumidito in acetone, al fine di stenderne un sottilissimo velo da far evaporare all’istante per attenuare eventuali aloni sulla superficie.

Per eventuali danneggiamenti più profondi che abbiano compromesso la protezione e alterato il colore, si deve procedere come sotto descritto, specificando che una buona tecnica di restauro può sicuramente limitare la visibilità del danno ma difficilmente potrà eliminarla completamente. Per contro, la tipologia del materiale stesso mantiene un’estetica autentica e una immagine di vissuto dal gusto affascinante anche in presenza di una riparazione visibile.

In presenza di un danneggiamento della protezione superficiale è possibile operare applicando le tecniche di restauro tipiche del legno, con utilizzo anche dello stucco specifico abbinato a pigmenti utilizzati in modo coerente con la superficie circostante screziata, utilizzando anche diverse gradazioni di grigio a pennellino per creare sfumature di colore il più possibile simili al materiale originale e impastando la polvere di Cemento Non Cemento con della colla vinilica come si farebbe con la segatura nel caso di riparazione del legno. Una volta ricostruita la massa e creato l’effetto cromatico più idoneo, fissare la riparazione utilizzando la protezione specifica trasparente a marchio Concreo e Conclad. A seconda del gusto può anche essere scelta la strada di mantenere il danno molto evidente senza ripararlo, semplicemente applicando l’impregnante fondo colore e la protezione trasparente, entrambi prodotti a marchio Concreo Conclad, lasciando al materiale un aspetto di cemento sbeccato piacevole, spesso addirittura voluto dai progettisti.